Prenota Tour e Attività
offerti da Local Experts

Esperienze private e personalizzabili
Messaggi diretti con i Local Experts
Profili verificati e recensioni autentiche

Trova tour, attività e cose da fare

Roma

la Città Eterna

Roma, conosciuta come la Città Eterna perché anticamente era la capitale del mondo, è oggi una delle mete più ambite da tutto il mondo. Probabilmente, il suo monumento più famoso è il Colosseo, posizionato nel cuore archeologico della città dove si trovano anche i Fori Romani. Ma Roma è anche sede della Città del Vaticano, che ospita la Basilica di San Pietro e la famosissima Cappella Sistina. Tante poi le piazze, luoghi indimenticabili di Roma come Piazza di Spagna, Piazza Navona e il Pantheon, e la piazza della Fontana di Trevi. Da non perdere anche la Galleria Borghese, uno dei migliori musei di Roma.

Firenze

e le colline toscane

Firenze è una città di incomparabile bellezza. Patria del Rinascimento, di grandi e illustri artisti come Arnolfo di Cambio che progettò la chiesa di Santa Maria del Fiore, conosciuta comunemente come Duomo di Firenze, e Santa Croce, dove sono sepolti geni quali Galileo e Michelangelo. Altri simboli artistici della città sono la Galleria degli Uffizi e la Galleria dell'Accademia che ospita il famoso David. Tanta storia e opere da vedere anche a Palazzo Pitti, antica residenza dei granduchi di Toscana e in seguito dei re d'Italia. Da non perdere anche Palazzo Vecchio, sede del Comune di Firenze fin dal Medioevo, che è tra i monumenti più celebri di Firenze.

Milano

ed i grandi laghi

Milano è considerata nel mondo la città della moda e dello shopping. Via Montenapoleone è una delle zona tra le più prestigiose del mondo in cui si concentrano gioiellerie, boutique e showroom di design e arredamento. Ma Milano è ricca anche di bellezze e opere artistiche. Il Duomo, simbolo della città, la Chiesa di Santa Maria delle Grazie e il Cenacolo Vinciano, e la Pinacoteca di Brera, una galleria nazionale d'arte antica e moderna. Da non perdere la Milano dei Navigli, una zona splendida, romantica ed affascinante ricca di locali. A soli 50Km, il Lago di Como è una bellezza facilmente raggiungibile da Milano.

Venezia

la Serenissima

Venezia, la Serenissima capitale della Repubblica Veneta, che fu la più lunga e duratura repubblica della storia, è considerata universalmente la più romantica città del mondo. Non potrai dire di aver visto Venezia senza aver fatto un tour in gondola sul Canal Grande, per ammirare il ponte di Rialto e scoprire gli angoli più nascosti. Visita la Basilica di San Marco, il più maestoso dei monumenti veneziani, e Palazzo Ducale, capolavoro del gotico veneziano. Altre mete imperdibili sono il Ponte dei Sospiri, dove si intrecciano morte e bellezza, e la Galleria dell’Accademia, che raccoglie la migliore collezione di arte veneziana e veneta.

La voce degli esperti locali

Statue importanti a Firenze

Dal Museo Nazionale del Bargello alla mirabile collezione open air, Firenze è una città che custodisce una lunga serie di statue importanti

Il patrimonio scultorio della città di Firenze è senza dubbio uno dei più ricchi e spettacolari dell’Italia intera, senza dubbio la più nota e tra le importanti statue fiorentine è il David di Michelangelo. Simbolo della città, la statua, di marmo bianco alti 5,16 metri, ritrae l'eroe biblico mentre affronta Golia.

Il David di Michelangelo, fu scolpito da Michelangelo agli inizi del 1500 ed è largamente considerato un capolavoro dell’arte del Rinascimento. Diversi sono gli artisti e numerosi gli storici dell'arte che si spingono persino nel dire che sia l'oggetto più bello creato dall'umanità.

La statua è riprodotta in tre sculture, l’originale di marmo si trova custodita in una cupola di vetro all’‘interno della Galleria dell’Accademia, le altre due repliche si trovano una in Piazza della Signoria e l’altra in Piazzale Michelangelo sul colle che domina la città.

Il David di Donatello

Un'altra statua raffigurante il David è stata realizzata da Donatello. Il David di Donatello chiamato anche Mercurio è una scultura in bronzea realizzata nel 1440. Si trova a Firenze nel Museo Nazionale del Bargello.

Opera realizzata fu un tempo commissionata per il cortile di palazzo Medici, la statua può rappresenta l'eroe biblico, forte simbolo del trionfo della ragione sull'irrazionalità.

Donatello nella sua rappresentazione dà un'interpretazione raffinata della figura umana, il volto di questo David è pensieroso e il corpo nudo ispirato all’arte ellenistica del David lo ritrae in tutta la sua giovane e potente perfezione.

La statua del Brunelleschi in Santa Maria del Fiore

Un'altra meravigliosa statua da andare a vedere in città è la statua del Brunelleschi, grande artista, scultore, scenografo e architetto che realizzò la cupola del Duomo. La statua che lo rappresenta è collocata su un lato della Basilica di Santa Maria del Fiore posta come a osservare con spirito contemplativo la sua Opera: il cupolone.

Bellissimo e da ammirare l’omaggio alla principessa palatina Anna Maria Luisa Elettrice dei Medici, la statua che la rappresenta si trova nel giardino posteriore della Basilica di San Lorenzo, si tratta di una statua di marmo bianco dedicata all’ultima rappresentante della famiglia medicea, che donò tutta la sua favolosa collezione alla Galleria degli Uffizi.

Il Bacco

Un'altra mirabile scultura fiorentina si trova al Museo Nazionale rappresenta il Bacco. Quest’opera realizzata da Michelangelo, rappresenta il dio del vino, ed è realizzata in bronzo.

Nella zona del lungarno si trova un'altra opera scultoria di estrema bellezza, la fontana del Bacchino, lungo la passeggiata romantica del lungarno Cellini all’incrocio con via Fornaci si trova questa piccola ma, stupenda fontana, fu realizzata da Giacomo Roster che la inserii all’interno di una nicchia realizzata in meraviglioso marmo.

Nella zona di Porta Romana invece adiacente alla piazza e prima dell’inizio di via Macchiavelli troveremo la statua con leone del Marzocco che simboleggia il potere, in particolare legato alla grande e storica famiglia Medici.

Un omaggio a Benvenuto Cellini lo possiamo ammirare nella sua opera per eccellenza nella statua di bronzo che rappresenta Perseo, figura mitologica classica rappresentato vittorioso con la testa di Medusa in mano.

Le statue in Piazza della Signoria

La statua si trova sotto la loggia dei Lanzi di Piazza Signoria, un vero museo a cielo aperto. Collocato sempre in fronte a palazzo della Signoria, troviamo la scultura del Ratto delle Sabine, opera di Giambologna, in qualità di scultore ufficiale della famiglia Medici ricevette la commissione di realizzare diverse opere d’arte tra cui questa.

La scultura è alta 4,10metri e rappresenta un uomo che solleva sopra, la testa una giovane donna, ai piedi dell’uomo un vecchio che si dispera. La statua rappresenta le tre età dell’ uomo , il modello originale è custodito nel Museo dell'Accademia ed è realizzato in "terra cruda”.

Lo spostamento, della statua sarà presto inevitabile, e porterà si dice l'opera nella Galleria dell'Accademia o a Palazzo Vecchio a causa della sovraesposizione ad agenti naturali e a situazioni spiacevoli legati ad atti vandalici.

Sempre in Piazza della Signoria si erge la fantastica fontana del Nettuno, questo stupendo monumento ebbe voluto da Cosimo I de Medici e progettato da Bandinelli, questa fontana fu costruita intorno al 1560 e al centro vede una marmorea statua che riproduce le divinità del dio delle acque, realizzata da Bartolomeo Ammannati. I fiorentini chiamano questa scultura ”il Biancone” per la sua candida maestosa presenza.

Un'altra opera di Giambologna situata in questa piazza è la Statua equestre di Cosimo I de' Medici. Quest’opera commissionata dal figlio Ferdinando I de' Medici per celebrare il padre, Granduca di Toscana. Si tratta di una scultura equestre in bronzo, su di un piedistallo marmoreo su cui si trovano rappresentazioni di capricorni a simboleggiare la magnificenza e la virilità dello stesso Cosimo. Sul lato a est del piedistallo in latino sono impresse e scolpite nel bronzo tutte le imprese del granduca. Questa scultura conseguì un grande successo al punto che Giambologna ricevette in seguito analoghe e numerose commissioni per realizzarne di simili.

Le statue nel Museo degli Uffizi

Per quanto concerne i musei oltre al Museo Nazionale del Bargello che è l’eccellenza in materia, troviamo il corridoio delle statue anche al Museo degli Uffizi.

La prima collezione che fu ospitata al museo ancor prima dei suoi magnifici dipinti fu esclusivamente di statue e, infatti, un tempo, la collezione comprendeva solo opere d’arte di questo genere, antiche statue romane e greche che dettero alla galleria in nome di “Galleria delle statue”.

Un'altra scultura da non perdere la troviamo all’interno della Cappelle Medicee facenti parti del complesso di San Lorenzo, qui oltre alle tombe di molti esponenti della famiglia Medici, troveremo la tomba di Michelangelo nella sagrestia nuova.

La scultura è interamente realizzata in marmo e attorniato da figure allegoriche che rappresentano pittura, scultura e architettura, sul sarcofago è collocato il busto dell’artista.

Vorresti avere delle informazioni in più su tour e cose da fare a Firenze? Guarda qui

Spedale degli Innocenti Firenze: opere, facciata, cosa vedere

Scopriamo insieme lo Spedale degli Innocenti, importante palazzo di Firenze. Oggi è la sede di un'importante museo fiorentino

Quando l'arte incontra i buoni propositi degli individui, nascono progetti duraturi nel tempo che, oltre ad essere belli, possono offrire conforto e aiuto. È questo il caso di un monumento dallo stile rinascimentale molto noto a Firenze: lo Spedale degli Innocenti, che tratta il tema dell'accoglienza e dei diritti dei minori.

Spedale degli Innocenti: facciata ad opera del Brunelleschi

Situato in Piazza della Santissima Annunziata 13, lo Spedale, che è a tutto gli effetti struttura d'accoglienza e museo, è frutto, almeno per quanto riguarda il porticato esterno ed altre parti, della sapiente opera del Brunelleschi, che ha abbellito l'edifico dall'architettura e materiali semplici, di campate con volte a vela ed archi a tutto sesto poggiati su colonne in pietra serena, che hanno capitelli d'ordine corinzio. Il portico, inoltre, è poggiato su una scalinata, la quale è circondata da due altre arcate con lesene scalanate, e custodisce, sotto di esso, affreschi di Bernardino Poccetti, i dipinti "Padre Eterno e i santi martiri Innocenti" di Giovanni di Francesco del Cervelliera e "Gesù con i fanciulli" di Gasparo Martellini, e busti in marmo dei granduchi Francesco e Ferdinando, oltre ai 10 Putti di Andrea della Robbia.

Spedale degli Innocenti: la zona museale

La zona dedicata all'esposizione museale permanente è divisa su tre piani dell'area di 1456 mq, dove si possono osservare biografie e memorie dei "nocentini", l'excursus storico dell'istituto attraverso i suoi rifacimenti, e la galleria d'arte (circa 80 opere) di artisti come Sandro Botticelli, Domenico Ghirlandaio, Bartolomeo di Giovanni, Piero di Cosimo, Neri di Bicci, Giovanni del Biondo e Luca ed Andrea della Robbia. Infine, vi è una seconda parte, poco più grande di quella appena descritta, che è dedita a laboratori, mostre temporanee, attività di formazione e ad un negozio di libri specializzato nella letteratura per bambini e ragazzi.

Vorresti avere delle informazioni in più su tour e cose da fare a Firenze? Guarda qui

Palazzo Rucellai Firenze: orari, opere, cosa vedere

Palazzo Rucellai è uno degli innumerevoli simoboli del Rinascimento fiorentino appartenuto ad una delle antiche famiglie della città

Il Quattrocento a Firenze è in via della vigna nuova. Ovvero a palazzo Rucellai. Punto di partenza per l'architettura residenziale civile del Rinascimento. Vero e proprio manifesto del benessere e del potere familiare. Incastonata sul retro del palazzo si trova l'ex chiesa di san Pancrazio che custodisce la cappella Rucellai, scrigno trecentesco con uno dei capolavori di Leon Battista Alberti: il tempietto del santo sepolcro.

Arrivando di fronte a palazzo Rucellai, da osservare attentamente è la facciata, progettata da Leon Battista Alberti. Tre piani orizzontali in bugnato di pietraforte e capitelli che propongono una sequenza di ordini classici (tuscanico, composito e corinzio) in verticale. All'ingresso alcune colonnine dividono lo spazio e permettono l'apertura dei due portali. Sopra il piano nobile si trovano le finestre quadrate, lo stemma e le imprese della famiglia Rucellai con anelli di diamanti e piume. L'ultimo piano, in stile corinzio, nella totale sovrapposizione degli ordini, richiama il Colosseo e celebra l'architettura romana. Il palazzo presenta un cornicione sostenuto da mensole e nasconde una loggetta ornata da pitture di Paolo Uccello e allievi.

All'interno ad accogliere il visitatore, un bel giardino rinascimentale e alcune stanze decorate con affreschi di Gian Domenico Ferretti, Lorenzo del Moro e Pietro Anderlini.

Nella ex chiesa di san Pancrazio, nella sua unica parte consacrata, potrete visitare il tempietto del santo sepolcro.

Il resto della struttura ospita il museo Marino Marini, dove, sabato 3 dicembre, alle 16.30, nell'ambito di Strings City, ci sarà un concerto di musiche di Bach per violoncello nella cappella Rucellai, 50 posti a disposizione.

La cappella Rucellai è visitabile lunedì, sabato e domenica dalle 10 alle 19; mercoledì, giovedì e venerdì dalle 10 alle 13. Chiusura al martedì e nei giorni festivi. Per la cappella Rucellai visite di massimo 25 persone ogni 30 minuti, prenotazione obbligatoria per i gruppi. Tel 055-219432

Vorresti avere delle informazioni in più su tour e cosa fare a Firenze? Guarda qui

ZesTrip Lemon

Iscriviti

Traveler

Il volo è prenotato, l’hotel anche, e hai già consultato la tua guida tascabile. Per chi si accontenta di una vacanza ordinaria, questo può bastare. Per chi vuole vivere un’esperienza unica invece, di quelle che si ricordano a distanza di anni e si raccontano agli amici a cena... c’è ZesTrip! Grazie ai migliori Local Expert sulla piazza potrai trovare il sapore mancante per il tuo viaggio. Così come un grande chef aggiunge la scorza di limone (Zest) ad un buon piatto, in modo da renderlo una vera esperienza per il palato.

Zestrip

Su ZesTrip puoi conoscere delle persone che hanno scelto, per professione, di far vivere ai più curiosi fra gli ospiti della propria città le emozioni tipiche dei momenti di viaggio davvero memorabili. Tour culturali, classi di cucina locale, trekking a scoprire i sentieri meno battuti, percorsi enogastronomici, immersioni subacquee, tour in barca a vela e molto di più! Esperienze uniche proposte e vendute direttamente dai Local Experts.

Local Expert

Sei una guida turistica, alpina o ambientale, un istruttore di sport, un personal shopper, oppure un cuoco, un fotografo, un designer, un artigiano, un architetto, un personal shopper… e vuoi condividere la tua passione ed esperienza con il mondo? Ti stiamo cercando! Diventando un Local Expert entrerai a far parte del nostro network, e potrai incontrare viaggiatori diretti verso la tua città, e proporgli un Tour o un'attività ideata interamente da te.

Parlano di noi

rainews-logo
corriere-innovazione-logo
wired-logo
the-indipendent-logo
yahoo-italia-logo
donnamoderna-logo
polihub-logo
lastampa-logo
sole24ore-logo
lafreccia-logo
ttg-logo